venerdì 18 marzo 2016

Le dieci domande che in un primo incontro mi fanno venir voglia di essere in un altro pianeta.

Quando sei seduto al tavolo con una bella ragazza, magari davanti ad un buon vino raffinato, rosso, di quelli pagati 10 euro a ml perchè è di quell'annata che neanche sapevi che esistesse perchè ancora più vecchia di te, solo per una di queste ragioni mi alzo dal tavolo e lo abbandono.

1) Come mai sei single?
- Perchè faccio parte della comunità di anime perse abbandonate sotto le festività Natalizie.


2) Fumi?
- Quando cago in inverno
3) Bevi?
- No sono fatto di polvere, il mio corpo è diverso dagli altri e non è composto da circa il 60% di acqua.
4) Ti piacciono i film?
- Si me li faccio spesso in testa prima di conoscere una nuova persona e generalmente sbaglio il finale
5) Che cosa ti aspetti da me?
- Per Natale un paio di cerchi in carbonio per la mia bici da corsa.
6) Abiti da solo?
- Penso di avere qualche ragno e qualche acaro come coinquilino ma non li ho mai visti, hanno orari lavorativi diversi dai miei.
7) Ma è un cane quello che hai nella foto profilo di whatsapp?
- No è un orso travestito da cane per Halloween.
8) Ti piacciono i tatuaggi?
- No, quelli che ho me li sono ritrovati per osmosi.
9) Credi nel colpo di fulmine?
- Credo nella botta di culo.
10) Che cosa guardi in una donna?
- L'insostenibile leggerezza dell'essere .

16 commenti:

  1. L'insostenibile leggerezza dell'essere e da applausi :-)

    RispondiElimina
  2. Fumi... bevi... i salutisti nuocciono gravemente alla salute di noi poveri singles dediti ai vizi...


    Conversazione interessante.
    Quanto compilare un questionario per sondaggi nazionali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto ma soprattutto sono domande del cazzo.

      Elimina
  3. Non tutte le domande mi sembrano così da omicidio, dai, però ammetto che con alcune in particolare farei una strage... tipo "che ti aspetti da me?"... ma perché lo chiedono? Cioè ma lo chiedono veramente al primo appuntamento? Ormai solo l'ironia ci è rimasta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno provato si, e li sei in bilico, vorresti dire una sana scopata, ma invece dici l'amore della mia vita. Ovviamente non ci azzecco mai.

      Elimina
    2. Concordo, non mi sembrano tutte così da fuga interstellare... domande come "ti piacciono i film?" o "ti piacciono i tatuaggi?" le vedo come un semplice spunto di conversazione con l'altro (e, se l'altro non è decerebrato, può venirne fuori una bella conversazione).
      Certo, oh donna, chiedergli "bevi?" mentre state sorseggiando un buon vino raffinato potrebbe non farti apparire un mostro di sagacità...

      Claudia

      Elimina
    3. E' che odio gli interrogatori in generale, se si iniziano a fare queste domande è perchè come giustamente hai notato non ci sono più spunti di conversazione, poi ovviamente io ironizzo molto ed estremizzo.

      Elimina
  4. Ma.. una domanda invece che ti stuzzica l'incontro, quale può essere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei vedovo? no a parte gli scherzi, non ci devono essere domande, si deve parlare di tutto, di tutto quello che ci passa per la testa spaziando da un argomento all'altro non deve essere un interrogatorio stile speed date, deve essere una piacevole uscita come è stata quando sono uscito con F. li non ci siamo fatti domande abbiamo semplicemente parlato anche con pause di imbarazzo.

      Elimina
  5. Credo che la peggiore di tutte sia l'ultima!

    RispondiElimina
  6. Per me, la peggiore è la prima. Non la sopporto più.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina