mercoledì 25 maggio 2016

Sfiga mia portami via



Quando non è giornata non è proprio giornata e dall'alto dei miei quaranta anni di esperienza lo capisco subito, appena poggio il piede a terra.


Sveglia che suona dall'ipad, spengo, cinque minuti, sveglia del telefono, mi alzo spengo.
Rincoglionito.
Le calze non le trovo più, merda, dove cazzo le ho sparate ieri sera?
Prendo un paio nuove, Gallo, rosse blu gialle, sembro un semaforo con crisi epilettiche.
Mi siedo, preparo la colazione con yogurt greco e muesli, tanto muesli, questa sera ho gli allenamenti di ciclismo, veloce perchè dovrò uscire con Gloria.
Otto e dieci, spengo la tv, il tg di sky da solo brutte notizie, lavaggio denti, jeans camicia, Asics gialle.
Prendo la macchina, solito ritardo.
Strade bloccate, asfaltano in orario di punta.
Madonne ai vigili per la non segnalata deviazione.
Coda, accumulo ritardo, whatsapp alla chat dell'ufficio.
Siamo tutti in ritardo.
Arrivo al lavoro, blocco del sistema informatico, navigo su internet, acquisto una Ona bag per la nuova fotocamera.
Mail, Ona bag esaurita la contatteremo per i tempi di consegna.
Cazzo.
Pranzo in ufficio con colleghi, whatsapp: Gloria mi dispiace ma questa sera non ci sono, ci sentiamo settimana prossima che sarò più tranquilla.
Cazzo.
Fine giornata lavorativa, vado dai miei, allenamento in bici da corsa, oggi autodromo di Monza, devo fare dei lavori di potenza esplosiva in soglia.
Durante il tragitto sembra di avere sulla schiena un bersaglio con la scritta affondatemi, rischio un paio di incidenti per i soliti coglioni che si fanno i cazzi loro in auto.
Cazzo.
Arrivo in autodromo, non si può entrare in pista, test auto prototipi per la 24h di LeMans.
Cazzo.
Torno a casa, sale il vento, la mia solita media scende e nel frattempo rischio ancora un incidente.
Cazzo.
Decido di fare un'ora e venti di bici, di tornare a casa anche se mi sono allenato alla cazzo.
Lascio la bici dai miei genitori, doccia, cena, petto di pollo ed insalata.
Finisco, scarico i dati del Garmin sul pc e faccio l'upload su Strava, media dei 29,2 km/h ritmo medio 152 bpm: un allenamento di merda.
Mi si avvicina mia madre.
Ma quando ti troverai una donna? Hai due case, a chi le lasci? Noi non saremo qui per sempre.
Sei uscito con Gloria?
Raccolgo le mie cose e vado a torno a casa mia.
Mi lancio sul letto e leggo un libro sul Buddismo, ne ho proprio bisogno.



20 commenti:

  1. Una giornata no. Capita. Non demotiviamoci!
    Certo che ne fai di sport eh. Ed era un allenamento demmerda! :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. essi.... gareggio in mtb ho delle tabelle da seguire che mi salvano dalle madonne della quotidianeità

      Elimina
  2. Be', con questa giornata dovresti aver accumulato tutta la dose di sfiga dei prossimi 15 giorni!

    RispondiElimina
  3. Ti manca solo di stare in fase premestruale.

    Fortunatamente sei uomo.

    RispondiElimina
  4. 29,2 di media, io me la sogno! Ma capita solo a me che il vento si giri quando giro anch'io (contro ovviamente), che in salita esca il sole e in discesa si annuvoli? Legge di Murphy per ciclisti temo.....Fede la ciclista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahaha eh si è sempre cosi. aria in faccia all'andata ed al ritorno :-)

      Elimina
  5. Felice di sapere che anche voi uomini Single avete giornate da dimenticare...
    solidarietà fratello!

    RispondiElimina
  6. Non posso dirti neanche "tranquillo, peggio di così non può andare" perché è risaputo che porta ancora più sfiga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questo punto ...non posso che dirti rassegnati andrà peggio...
      Ahahah!!!!
      E cmq ci sta un mio zio che lo dice sempre a me.

      Elimina
    2. E le cose, solitamente, a questa frase peggiorano o migliorano? Giusto per aggiornare i dati statistici :-D

      Elimina