lunedì 5 febbraio 2018

week end

Week end fuori porta, alle cinque terre.
Arrivo da lei prestissimo, carico la borsa in macchina e partiamo.
Direzione Liguria.
Sulla macchina il clima è molto felice rilassato e disteso, cosi come dovrebbe essere un week end fuori porta, dove si cercano di lasciare a casa tutti i pensieri negativi della vita.
Spettacolo.



Io lei ed il mare.
Arriviamo. Posto fantastico, da cartolina, mi fa vedere il paesaggio, i luoghi da sogno, luoghi da matrimonio romantico.
Tutto uno spettacolo.
Veramente uno spettacolo.
Prenotiamo in un ristorante vicino alla toscana, uno di quelli dove ti perdi nei formaggi e nei taglieri di salumi, tra un sorso di vino e tante parole, insieme a lei.
Andiamo a prendere la macchina e la macchina non parte. Lasciato le luci accese, batteria scarica.
Piccolo particolare la porta del conducente era attaccata ad un moretto, visto il poco spazio.
Elettronica fanculo.
Lei va nel panico, una serie di eventi sfigati prima che continua, senza una gioia.
Vuole entrare, la porta si apre pochissimo, le chiavi le cadono, rimbalzano e quasi finiscono in un precipizio.
Quasi un disastro.
La prendo e la allontano dalla macchina, il problema si risolverà il giorno seguente.
Andiamo a cena con tanto freddo addosso, e lei con il mal umore. Week end a puttane.
Ceniamo, parliamo andiamo a dormire. Anzi no a fare l'amore.
E cosi ci troviamo uniti, con buona pace delle vicine di stanza che ci sentivano, anche se cercavamo di essere discreti.
Finiamo, mi rivesto, mi addormento, raccolto in un lato. Come mio solito.
Il giorno dopo risolviamo il problema grazie ad un gruppo di ragazzi che ci sposta la macchina di peso.
Batteria scarica completamente. In mezzo al nulla.
Ricarichiamo e partiamo.
Per sicurezza le dico che forse è meglio andare a casa, evitando magari di rimanere a piedi ancora.
Si arrabbia.
Un viaggio di ritorno immersi nel silenzio. Totale silenzio.
Ad un certo punto scoppia, mi dice che quando è con me di sera non riesce a dormire a prendere sonno, mi dice che di notte se si avvicina io mi allontano, o per lo meno non mi allontano ma non interagisco. Che preferisco dormire. Si arrabbia tantissimo.
Ha ragione.
Per me almeno le sei ore di sonno sono fondamentali, e dal lato del mio essere sempre stato single, penso che ci sia abbastanza apertura mentale nel capire che è non che non la desidero e che non le voglio bene.
Riusciamo a riconcigliare, perchè cazzo, non so per quale motivo le sue parole mi hanno talmente rotto il cuore che mi scendono le lacrime.
Se ne accorge, mi abbraccia. Scusami ho un hendicap nei sentimenti le dico.
Andiamo a casa, ci sdraiamo nel letto e stiamo vicini, e cosi sino alle 21:00.
Non ho molta voglia di sentirla, mi scazza, mi ha toccato un punto scoperto, un nervo fragile, mi ha visto piangere.
Quanto cazzo è tutto fottutamente complicato. Vorrei solo sentirmi armato invece che sbagliato

11 commenti:

  1. Non dovrei parlare, perché se quella distrazione delle luci fosse capitata a me, sicuramente avrei fatto mezz'ora di sceneggiata alla Paperon de Paperoni (ah, la mia infanzia 'drogata' dai fumetti di Topolino ahaha), tipo testate al muro e cose del genere :D. Ma devo essere sincero, ho l'impressione è che a volte ti complichi la vita un po' troppo; non per la distrazione, che è un'umana distrazione, ma per tutto il resto.

    Comunque nulla di complicato, in effetti per quanto l'amore e il sesso siano meravigliosi, a una certà età non si fanno più gli adolescenti che stanno tutta la notte ad amoreggiare e poi a farsi le coccole, siamo anziani :D.

    Ti ha visto piangere? Meglio, alle donne piace il lato più umano e sensibile del proprio compagno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le luci le aveva lasciate accese lei :-)

      Elimina
    2. ah ecco, comunque il discorso fila bene lo stesso :D

      Elimina
  2. Scusaaaa???? Tu le hai chiesto scusaaaa! Tu? Bo io non capisco.. Per carità un'infamata per la batteria scarica te la saresti presa anche da me ma senza giri di parole, però che non riesce a dormire con te perché non interagisci o per il fatto che conveniva tornare subito a casa.. non so, ma quando leggo queste cose mi vengono in mente solo due cose: o è proprio così cretina lei, oppure quando scrivi enfatizzi le cose.
    Comunque le mie ore di sonno sono imprescindibili, cascasse il mondo!
    L'amore ti frulla il cervello! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aveva guidato lei, i fari li aveva dimenticati lei.

      Elimina
  3. Beh, ora non si può più tornare indietro: ti ha visto piangere, o la fai tacere per sempre o la sposi XD
    A parte gli scherzi, un weekend interessante, anche se turbolento.

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Che sia un rapporto di amicizia, scopamicizia, amore, affetto....è pur sempre un rapporto fra due persone che si stanno ancora conoscendo. Tutto quello che accade, tutto ciò di cui si parla o si discute non fa che aumentare gli elementi a disposizione per avere un quadro completo della personalità dell'altra persona.
    E' normale anche l'imbararazzo, che comunque è umano...
    Gli uomini che piangono dimostrano di avere dei sentimenti: questo è sempre un segnale positivo. :)

    RispondiElimina
  5. Il Khal non mi ha mai abbracciato di notte, e poco e raramente dopo aver fatto le cosacce ... Però me lo sono sposato lo stesso ;) e sull'averti visto piangere secondo me non è grave, anzi!

    RispondiElimina