venerdì 30 marzo 2018

Il mal di vivere

Tutto bene, o meglio tutto funziona come una coppia, una coppia vera, ci si vede 4 volte a settimana, il week end sto da lei a dormire, usciamo in bici insieme a volte, a volte esco da solo come sempre.



Pensavo di aver trovato la felicità. Tutto con lei è estremizzato, a partire dal sesso, tanto, troppo. Alla mattina sono ridotto ad una acciuga con un sonno tremendo. Viviamo di film e sesso.

Ieri è ritornata con le sue paturnie, alla mattina tanto parlare via msn, al pomeriggio il silenzio.
Lei lo chiama il mal di vivere, lo aveva da quando era giovane, sa come gestirlo, io ovviamente no.
Tu non sai tutto, mi dice, non sai il perché sono arrivata a come sono oggi.
Dimmelo le dico, no, mi risponde.
Io una donna normale, mai, e questa storia mi fa paura.

Ma forse la normalità ce l'abbiamo solamente nella nostra testa, la normalità è come siamo noi, e forse tutto il resto, i modi di pensare, gli atteggiamenti che non capiamo delle altre persone vanno fuori da questa normalità.
Sono un po deluso ecco, e non ho voglia di scriverle e di vederla.

6 commenti:

  1. "Io una donna normale, mai, e questa storia mi fa paura".

    Non devi averne paura, perché la storia la stai già vivendo, con tutte le sue problematiche. Ma se "tutto funziona come una coppia vera", vai avanti, poi quel che sarà, sarà.

    "Ma forse la normalità ce l'abbiamo solamente nella nostra testa, la normalità è come siamo noi, e forse tutto il resto, i modi di pensare, gli atteggiamenti che non capiamo delle altre persone vanno fuori da questa normalità": già. Per questo bisogna un attimo più vivere alla giornata, compresi i rapporti di fidanzamento.

    RispondiElimina
  2. Comunque Buona Pasqua, spero che nell'uovo ci sia tanta serenità (il sesso già ne hai avuto tanto :D).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tanti auguroni anche a te!!!!! scusa per il ritardo :-)

      Elimina
  3. Ma la normalità non è quella delle coppie da film/romanzi dove sembra che si respiri insieme, addirittura. La normalità è questa: i su e giù dell'umore, gli estremi, il non volersi confidare totalmente, il voler mantenere delle zone solo proprie ché prima di tutto si è individui e solo poi coppia.

    RispondiElimina
  4. A me sembra che il tutto ti vada bene e comunque NORMALITÀ E GUARDARSI E CAPIRSI

    RispondiElimina
  5. Il mondo è bello perché è "avariato" (una rivisitazione in versione pessimista).

    RispondiElimina